Protezione civile, Bianco: tavolo periodico tra tutti i protagonisti

Rus

Roma, 6 nov. (askanews) - "Bisogna riunire periodicamente attorno ad un tavolo tutti i soggetti interessati alla protezione civile: le amministrazioni dello Stato competenti, le forze armate, la polizia, i vigili del fuoco, le Regioni e i Comuni. C'è bisogno di spirito di squadra, è un fattore di successo in qualunque momento, soprattutto nell'affrontare le emergenze". E' quanto ha affermato stamani il presidente del Consiglio nazionale Anci, Enzo Bianco, nel corso della Conferenza nazionale delle autorità di Protezione civile, alla presenza del premier Giuseppe Conte. "Bene l'idea - ha proseguito Bianco - che sta portando avanti la Protezione civile di un sistema di allerta nazionale unitario gestito sulla base di competenze tecniche. Oggi c'è un problema di definizione normativa: se si manda un tecnico in un posto in cui c'è un'emergenza, si corre persino il rischio di avere una responsabilità amministrativa o contabile. Esiste un principio di continuità amministrativa che va affermato e che deve essere tradotto in realtà".(Segue)