Protocollo tra Federazione Italiana Tabaccai e Protezione civile

Cro/Ska

Roma, 24 lug. (askanews) - Prosegue la collaborazione tra il Dipartimento della Protezione civile e la FIT - Federazione Italiana Tabaccai. In attuazione all'intesa firmata nello scorso mese di gennaio, è stato siglato oggi presso la sede del Dipartimento il protocollo tecnico che definisce le attività che la Rete operativa FIT può realizzare per la diffusione delle informazioni e i servizi di protezione nelle fasi di previsione e prevenzione, ma anche in quelle di preparazione, risposta operativa e superamento dell'emergenza.

L'accordo - siglato dal Capo Dipartimento, Angelo Borrelli, e dal Presidente della Federazione Italiana Tabaccai, Giovanni Risso - prevede il coinvolgimento delle rivendite di generi di monopolio associate alla FIT nella diffusione della conoscenza e delle buone pratiche di protezione civile. In particolare, i tabaccai diffonderanno i messaggi istituzionali e le indicazioni provenienti da tutti i livelli di Protezione Civile, dal Dipartimento al singolo Comune, e potranno inoltre farsi parte attiva nella campagna di comunicazione Io Non Rischio, grazie alla possibilità per le associazioni di volontariato di utilizzare le rivendite per replicare le attività di piazza o informare sullo svolgimento della campagna.

"La diffusione della cultura di protezione civile è la nostra sfida più grande - ha affermato il Capo Dipartimento, Angelo Borrelli - e per questo è fondamentale il coinvolgimento di tutti, dei cittadini come delle imprese. La capillare presenza delle tabaccherie anche nelle aree più interne del Paese può essere di grande supporto per le attività di informazione e riduzione del rischio".

"Siamo onorati, ancora una volta, di metterci al servizio dei cittadini, contribuendo attraverso la rete delle tabaccherie alla divulgazione delle buone pratiche di protezione civile" ha detto Giovanni Risso, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tabaccai. "L'impegno che oggi ci assumiamo - conclude Risso - è la conferma di una collaborazione sempre maggiore con il Dipartimento della Protezione Civile finalizzata, attraverso la puntuale informazione alla cittadinanza, alla riduzione del rischio di emergenze nel nostro Paese".