I proventi del simbolo della vittoria ad Eurovision 2022 serviranno ad acquistare tre droni

La Kalush con il trofeo andato all'asta
La Kalush con il trofeo andato all'asta

È stato battuto all’asta per circa 900mila dollari il trofeo della Kalush Orchestra che adesso nella sua nuova veste economica finanzierà l’esercito ucraino. I proventi del simbolo della vittoria ad Eurovision 2022 serviranno ad acquistare tre droni. I fondi raccolti dalla Kalush Orchestra con la vendita del trofeo vinto all’Eurovision 2022 avranno uno scopo preciso, pubblicistico e patriottico: andranno a finanziare le forze armate ucraine.

All’asta il trofeo della Kalush Orchestra

E non si parla di una somma da poco, visto che il gruppo uscito vincitore dalla kermesse musicale di Torino è riuscito a raccogliere 900mila dollari attraverso un’asta, come riporta Ukrinform. Ecco, il risultato di quell’asta andrà ora a finanziare l’acquisto di tre droni Tb-2. E non è finita qui, perché dopo il microfono di vetro conquistato nell’edizione italiana di Eurovision 2022 il frontman della band ucraina, Oleg Psiuk, ha annunciato che metterà in palio anche un altro cimelio.

In vendita anche il cappellino rosa

Quale? Il suo iconico cappellino rosa a secchiello. Con i proventi della vendita del copricapo saranno invece raccolti fondi per la Serhiy Prytula Charity Foundation. Si tratta di un‘organizzazione benefica che sostiene l‘esercito ucraino fondata dall’attivista e showman popolare a Kiev, Serhii Prytula. Tra le donazioni, che dovranno essere da almeno 5 euro, sarà poi estratto il vincitore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli