Provenzano alle partecipate: più investimenti e colmare ritardi

red/gci

Roma, 20 giu. (askanews) - "La mancata definizione di indirizzi strategici è a mio avviso una delle cause del passaggio dell' Italia da un'economia mista a un'economia confusa". Così il ministro per il Sud e la coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, intervenendo a Villa Panphili agli "Stati generali" dopo gli interventi dei rappresentanti delle società partecipate.

"I tavoli di lavoro annunciati dal presidente Conte sono importanti e lo saranno ancora di più se guarderanno anche la dimensione territoriale, dimensione fondamentale per attuare equità e liberare il potenziale di sviluppo". Provenzano ha sottolineato quanto sia necessario "rafforzare con il dl semplificazione la macchina amministrativa" e rivolgendosi alle partecipate ha rimarcato quanto sia fondamentale il tema della progettualità, ma che "i progetti devono fare una somma che ad oggi è insoddisfacente. Auspico che Ferrovie dello Stato possa presto colmare il ritardo sulla realizzazione dei programmi, e che venga superato anche quello, intollerabile, che riguarda la banda larga nelle aree interne". "Per i manager pubblici l'aggettivo è importante quando il sostantivo, occorre un salto di qualità - ha concluso il ministro - il sud senza industria non ha futuro".