Provenzano presenta Piano per Sud: prima causa fuga è sfiducia -3-

Cro-Mpd

Roma, 14 feb. (askanews) - Gli obiettivi del Piano sono molteplici: Un Sud "rivolto ai giovani", "connesso e inclusivo", "per la svolta ecologica", ma anche "frontiera dell'innovazione", "aperto al m ondo nel Mediterraneo".

In raccordo con le diverse amministrazioni coinvolte, sono state individuate le azioni avviate o in corso di attivazione nel 2020, coerenti con le missioni del Piano. "Alcune misure sono già previste nell'ultima Legge di Bilancio, e nel corso dell'anno avranno piena attuazione", ha spiegato il ministro. Previste poi "Politiche strutturali e misure urgenti per l'impresa e il lavoro" perchè "non possiamo immaginare il rilancio del Sud senza industria", e la creazione di "lavoro buono" con incentivi soprattutto per i giovani e le donne, in un Mezzogiorno dove il tasso di disoccupazione dei giovani ha raggiunto il 48,4% del 2018, a fronte del 24% nel Centro-Nord. Il tasso di attività delle donne al Sud è pari al 41,6%, rispetto al 64,1% nel Centro-Nord e al circa 74% della media Eu-28. "Un dato che conferisce alla questione di genere un carattere emergenziale e che richiede una risposta strutturale, accompagnato da un forte sgravio contributivo per anticiparne l'impatto. Per questo nel Piano Sud 2030 sono previste misure trasversali avviate o da avviare nel 2020, per rafforzare la competitività del sistema produttivo la creazione di buona occupazione per giovani e donne".