In provincia di Campobasso turismo gratis per chi sceglie la Regione

Soggiorno gratis per chi va in vacanza in Molise

Dopo l’iniziativa di Sicilia, Veneto e Trentino-Alto Adige di ospitare il personale sanitario italiano, ne arriva una nuova per rilanciare l’estate 2020. Il Molise ha deciso di offrire il soggiorno gratis ai turisti che scelgono di trascorrere le vacanze nei borghi della Regione. L’iniziativa è propria di un piccolo borgo, San Giovanni in Galdo, e partirà dal 4 luglio prossimo. Già è boom di richieste.

Vacanza in Molise? Offriamo il soggiorno gratis

L’idea è nata su proposta dell’associazione Amici del Morrutto e punta al rilancio dei piccoli borghi molisani che rischiano di essere eclissati dalla crisi del turismo. Secondo l’iniziativa Regalati il Molise, verranno offerti 40 soggiorni gratis di una settimana ciascuno nei borghi in provincia di Campobasso. Come specificano dall’associazione, i borghi sono piccoli “gioielli nascosti“. Quale miglior modo che scoprirli con questa iniziativa? Gli organizzatori rassicurano il tono Covid free della vacanza, con centri piccoli che garantiscono il “naturale” distanziamento sociale. Lo scopo è quello di far conoscere il Molise il più possibile. L’iniziativa ha riscosso così tanto successo che, in una giornata, sono arrivate numerose richieste da tutta Italia, ma anche dall’estero. Irlanda, Francia, Spagna, Polonia e Ucraina i Paesi interessati. Possono, infatti, partecipare tutti coloro che non sono molisani né hanno famiglie residenti in Molise.

I borghi, ricchezza nascosta del Molise

Il caso del borgo di San Giovanni in Galdo è paradigmatico: nel centro, vi abitano solo dodici famiglie residenti, nonostante la presenza di oltre 400 immobili. “Il vero patrimonio turistico del Molise è la sua enorme dotazione di immobili da sfruttare” ha dichiarato Stefano Trotta, presidente dell’associazione. L’iniziativa è un progetto pilota e il suo successo sta interessando altri sindaci. In questo modo, si vuole incrementare il cosiddetto “turismo lento”. Stando a una visione più ampia, l’iniziativa può essere la soluzione ottimale per rilanciare il settore turistico che rischia la crisi. Secondo il Codacons, solo un italiano su due andrà in vacanza. Se il futuro è incerto, parla il presente. Come sottolinea Coldiretti, a maggio sono andate perse 31 milioni di presenze turistiche. Tra le cause di un calo del turismo nostrano c’è sicuramente l’impoverimento scatenato dalla pandemia.

Sembra, dunque, che nemmeno il Bonus Vacanza inserito nel decreto Rilancio possa aiutare le famiglie in difficoltà. L’iniziativa del Molise potrebbe, invece, cambiare lo scenario.