Psoriasi, l'84% dei pazienti è insoddisfatto delle cure -2-

red/Rus

Roma, 22 ott. (askanews) - "Sono ancora molti i bisogni insoddisfatti dei pazienti con psoriasi - dichiara Mara Maccarone, Presidente A.DI.PSO (Associazione per la Difesa degli Psoriasici) - tra i principali vi sono la necessità di aumentare nel paziente la consapevolezza di potere essere costantemente e correttamente seguito nel suo percorso di malattia, e di sollevare l'attenzione delle istituzioni nazionali e internazionali sulle 'sfaccettature' della patologia, spesso sottovalutate e sottostimate, come il peso psicologico e disabilitante associato alla psoriasi. Soprattutto è necessario informare sull'ampia opportunità di trattamento, oggi disponibile, per ogni grado e intensità di malattia, spesso ignorata dai pazienti che vanno così incontro a una evoluzione della malattia dal forte impatto fisico, psico-emotivo, socio-relazionale. È con un intento di (in)formazione e sensibilizzazione che anche quest'anno rinnoviamo il 'nostro' Open Day, aprendo un numero di centri dermatologici (Ex IpsoCare) sul territorio a visite gratuite preventive e diagnosi per adulti e bambini, per arrivare prima sulla malattia. Mentre l'anno prossimo, dopo il successo riscosso a Padova, attiveremo gruppi di auto-mutuo aiuto in diversi centri sul territorio, per accompagnare il paziente con psoriasi in ogni fase della sua malattia".(Segue)