Psoriasi, l'84% dei pazienti è insoddisfatto delle cure

red/Rus

Roma, 22 ott. (askanews) - Quasi la totalità dei pazienti italiani con psoriasi, anche in forma lieve, si dichiara insoddisfatto delle aspettative di cura, spesso motivo di abbandono delle terapie, con indiscusse implicazioni sulla progressione di malattia. È questo il percepito emerso da un'ampia indagine, condotta fra il 2016 e il 2018, su 8 mila pazienti con una storia di malattie iniziata mediamente in età giovanile, tra 21 e 30 anni (38%) e fra 31 e 40 anni (41%). Di questi, oltre 6.700 (pari all'84%) si dice "disilluso" riguardo le aspettative di cura, spesso disattese, con il risultato che quasi 6.000 di essi - l'88% - rinuncia a sottoporsi a successive/nuove terapie o a recarsi da uno specialista per il monitoraggio della psoriasi. Un dato allarmante che denuncia da un lato la sottostima della malattia da parte dei pazienti e dall'altro la necessità, prioritaria, del medico di meglio educare gli psoriasici sugli sviluppi della malattia, sia in termine di implicazioni importanti, quando trascurata, sia delle opzioni terapeutiche 'raffinate' offerte oggi dalla ricerca. Come trattamenti topici confortevoli, in termine di applicazione e praticità nell'uso quotidiano per le forme lievi, terapie biologiche innovative con risposta rapida e duratura nel tempo, per le forme da moderate a severe. Trattamenti tanto più efficaci quanto la psoriasi è affrontata in fase precoce, a vantaggio di un 'blocco' dell'evoluzione della malattia e delle comorbidità associate, psicologiche e fisiche tra cui la componente articolare della malattia (artrite psoriasica). Con l'obiettivo di diffondere capillarmente l'importanza della prevenzione e della corretta conoscenza della malattia, in occasione della Giornata Mondiale della Psoriasi, ADIPSO (Associazione per la Difesa degli psoriasici) rinnova l'appuntamento con l'Open Day mirato alla diagnosi precoce della psoriasi in adulti e bambini in cui la gestione della malattia è più "difficile" per l'assenza di terapie dedicate. Martedì 29 Ottobre, dalle 8:30, presso le principali Cliniche Dermatologiche italiane (Ex Centri Psocare e altri Centri di Dermatologia), da Nord a Sud, in diverse città del territorio - tra cui Milano, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Messina - sarà possibile eseguire visite o ricevere consulenze gratuite mentre, nelle piazze, info-point saranno a disposizione per dare informazioni sulla malattia psoriasica. Per centri aderenti e modalità di prenotazione consultare: www.adipso.org. Ulteriori iniziative importanti saranno attivate da ADIPSO nel corso del prossimo anno, prima fra tutte un gruppo di auto-mutuo soccorso che accompagna il paziente con psoriasi in 8 incontri, affidati a psicologi, in un percorso di conoscenza, accettazione e 'presa in carico' della malattia.(Segue)