Pucciarelli (Lega): su ddl Pillon dal Pd solo fake news

Pol/Luc

Roma, 22 lug. (askanews) - "Non contenti di continuare a tacere sul caso Bibbiano, ora gli esponenti PD si inventano che la riforma dell'affido condiviso aprirebbe le porte alle case famiglia, come scrive anche la senatrice Valente sull'Huffington Post. Niente di più falso: al contrario la modifica introdotta dal ddl 735 all'art. 337 ter del codice civile elimina la possibilità per il Giudice di disporre l'affidamento familiare alle case famiglia. In caso di impossibilità dei genitori, la riforma permette con il successivo articolo l'affidamento solo ai parenti, ovvero in via residuale a nuclei familiari del medesimo comune, garantendo comunque rapporti anche quotidiani con mamma e papà, salvo i casi di grave pericolo. Solo nei casi di estraniazione, quando uno dei genitori giunge a plagiare il minore, è possibile per il giudice collocare il minore per 4 o 5 giorni in una struttura specializzata insieme al genitore ingiustamente rifiutato. Basta con le fake news diffuse dal Pd: il senso della riforma è proprio quello di restituire spazio ai genitori e recuperare quelli più in difficoltà, cercando di non recidere mai la sacra relazione tra un bambino, la sua mamma e il suo papà". Lo dichiara Stefania Pucciarelli, senatrice della Lega, presidente della Commissione Diritti Umani.