Puglia, calci e pugni a 2 medici in Pronto soccorso: fermato -2-

Sav

Roma, 10 set. (askanews) - Poi è scattata l'aggressione fisica ai due medici. Mentre altri operatori del Pronto Soccorso cercavano di calmarlo, sono state allertate le forze dell'ordine che, intervenute sul posto, lo hanno fermato e portato in caserma.

Nonostante le condizioni successive all'aggressione, precisa la Asl, i medici hanno comunque garantito e disposto il trasferimento del piccolo in altra struttura ospedaliera con l'ausilio di altro medico che ne ha garantito l'assistenza durante il trasporto.

"In questa vicenda - conclude il direttore generale Antonio Sanguedolce - oltre che condannare il gesto dell'aggressore è opportuno mettere in evidenza l'abnegazione dei medici aggrediti che sentiti telefonicamente mi hanno comunicato la volontà di rientrare al più presto a lavoro. Il senso di appartenenza alla propria Azienda e al proprio lavoro da parte di questi due medici, dimostra il grande valore umano e professionale delle persone che quotidianamente operano nella Sanità".