Puglia, Giannini: nessuna imporvvisazione su orari estivi treni

Red/Cro/Bla

Roma, 26 lug. (askanews) - "Non c'è stata nessuna improvvisazione per risolvere i disagi che hanno colpito i pendolari pugliesi dal 22 luglio scorso, giorno in cui è entrato in vigore l'orario estivo. Al contrario la situazione è stata monitorata sin dal primo momento e sono state attivate soluzioni immediate per risolvere i disagi sulle linee e sulle corse che hanno fatto riscontrare le maggiori problematiche". Lo ha detto l'assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini, in una nota.

"Nessuna toppa è stata messa, al contrario, ci si è resi subito conto che l'aumento delle carrozze non era risolutivo e che necessitavano nuovi treni. Perciò si è concordata con Trenitalia ed RFI una soluzione più incisiva che doveva tenere comunque conto delle tracce libere di RFI. Per pubblicizzare queste decisioni, prese nel giro di poche ore, si è cercato di attivare tutti i canali di comunicazione immediata che avevamo a disposizione, tra cui Facebook grazie al comitato dei pendolari, la stampa on line e Trenitalia, che ha assicurato la comunicazione nelle stazioni", ha aggiunto.

"Non si può quindi dire che il 22 luglio, improvvisamente, i pendolari hanno visto sparire le corse che li interessavano, in quanto sono mesi che Trenitalia pubblicizza il cambio orario estivo", ha detto ancora.