Puglia, oltre 200 ospiti al festival “Il Libro Possibile 2021”

·8 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 lug. (askanews) - Oltre 200 nomi del mondo della letteratura, della politica, dell'attualità, della scienza, dell'impresa, dello spettacolo e della musica sono pronti ad animare il dibattito culturale della XX edizione del Libro Possibile 2021.

In un succedersi di presentazioni, dibattiti, tavole rotonde, spettacoli e reading prende il via il programma formato eXXtra, messo a punto in occasione del ventesimo anniversario del Libro Possibile, con il doppio delle date e location: il 7, 8, 9 e 10 luglio "nel blu dipinto di blu" di Polignano a Mare (Ba) e altre quattro, il 22, 23 e il 29, 30 luglio nella "perla del Gargano", Vieste (Fg).

Si parte mercoledì 7 luglio alle 19.30 a Polignano a Mare con il primo ospite: Giuliano Sangiorgi, il frontman dei Negramaro è legato al borgo che ha dato i natali a Domenico Modugno per la sua emozionante interpretazione di 'Meraviglioso' e presenta il suo ultimo romanzo Il tempo di un lento (Mondadori).

Porta il titolo di questa edizione, 'Ma il cielo è sempre più blu', anche l'incontro successivo delle 20.15 con Michele Emiliano in dialogo con il giornalista de Il Fatto Quotidiano Marco Lillo per affrontare i temi di politica locale e nazionale e di visioni future.

È un'analisi tutta sul femminile quella del saggio 'Le italiane' (Solferino), a firma di Aldo Cazzullo. L'inviato speciale ed editorialista del Corriere della Sera rievoca alle 22.15 sul palco del lungomare Cristoforo Colombo le figure, il carattere e le storie delle donne italiane che ha conosciuto, dalle centenarie che hanno fatto l'Italia, come Franca Valeri e Rita Levi Montalcini, alle giovani promesse di oggi, come Chiara Ferragni e Bebe Vio.

Alle 21.30 Rula Jebreal racconta "come le donne stanno tracciando la strada verso il futuro" ne 'Il cambiamento che meritiamo' (Longanesi). Pagine in cui, restituendo la voce alla madre Nadia, lancia un messaggio contro la violenza.

Il focus si sposta sul 'nodo' che lega genitori e figli con Erri De Luca, che alle ore 20.45 presenta A grandezza naturale (Feltrinelli): "storie estreme", come le definisce lo scrittore campano, a partire dalla narrazione biblica di Isacco, simbolo del sacrificio, fino ad arrivare al pittore Marc Chagall. Riflettori sul mondo della moda e sui suoi segreti in piazza San Benedetto alle ore 20.30 con la giornalista televisiva Mariella Milani, pronta a svelarli in Fashion confidential (Sperling & Kupfer).

La narrativa rimane la protagonista della XX edizione del Libro Possibile. A partire da Nicola Lagioia, che in piazza Aldo Moro alle 21.15 presenta 'La città dei vivi' (Einaudi). Una narrazione che nasce dal crudo omicidio di Luca Varani da parte dall'omicidio di due ragazzi di buona famiglia nella periferia romana.

Rimaniamo nel campo del crime made in Puglia con Gabriella Genisi alle 20 in piazza Aldo Moro: dopo il grande successo del commissario Lolita Lobosco, trasposta di recente in una fiction Rai, ne 'La regola di Santa Croce' (Rizzoli) è la carabiniera Chicca Lopez a dover sciogliere i nodi di una misteriosa scomparsa in una calda estate salentina degli anni '80.

Un incendio che devasta l'ultimo piano di una palazzina nel centro di Parma e il proprietario di un negozio di stoffe morto: sono i particolari da cui si muove la nuova indagine di Nina Mastrantonio in 'La notte non perdona' (Sonzogno). Un intricato mistero da risolvere per la marescialla somala nata dalla penna di Daniela Grandi, giornalista e autrice dell'emittente televisiva La7, presentato in piazza San Benedetto alle 22.

Si è ispirato ancora una volta alla sua storia, l'attore e scrittore Paolo Stella, in 'Per caso (tanto il caso non esiste)' (Mondadori). Un romanzo autobiografico in cui la narrazione si lega al racconto del difetto genetico che, diagnosticato in giovanissima età, gli regalò l'incontro con un bambino davvero speciale: presenta alle 22.15 in piazza Aldo Moro. "Spesso la vita non somiglia alle favole: è una cosa che tutti, crescendo, dobbiamo imparare". È la filosofia che lega le Fiabe per adulti consenzienti (Rizzoli) del poeta Guido Catalano. Un piccolo rimedio che regala al pubblico di piazza Aldo Moro alle 21.45.

Nel "silenzio forzato del lockdown, diventato quasi spirituale" è nato il quinto romanzo di Roberto Emanuelli, 'Adesso lo sai' (Sperling & Kupfer), presentato in piazza San Benedetto alle 22.30.

Al festival anche celebri 'prime volte' da romanzieri. Ad esempio il costituzionalista Michele Ainis, ospite alle 21.30 in piazza San Benedetto con 'Disordini' (La Nave di Teseo), dove inscena un cambio d'identità in puro stile kafkiano.

Esordio nella narrativa anche per l'attrice Rocío Muñoz Morales, sul palco del lungomare Cristoforo Colombo alle 23, che in 'Un posto tutto mio' (Sonzogno) tesse una trama che lega Spagna e Puglia, a partire da una masseria ereditata dalla protagonista Camilla. Amatissima voce di Radio 105, Rosario Pellecchia, conosciuto al pubblico come 'Ross', mostra un punto di vista insolito in 'Le balene mangiano da sole' (Feltrinelli). Quello di un rider napoletano curioso di scoprire le vite del cliente a cui lo destina la prossima consegna: ore 21 in piazza San Benedetto. Anteprima al Libro Possibile per il nuovo romanzo dello scrittore Nicky Persico, 'Il volo del pettirosso' (Les Flâneurs), nella Terrazza dei Tuffi alle 21.30.

Al festival spazio anche alle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri con il professore Giulio Ferroni. In 'L'Italia di Dante' (La nave di Teseo) - vincitore della 46a edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello e del premio Viareggio-Rèpaci 2020 - compie un viaggio all'interno della letteratura e della storia italiane. L'incontro alle 20.45 in piazza Aldo Moro.

Raccontano anche la società nei suoi mille linguaggi le opere presentate al Libro Possibile. Quello della politica, ad esempio, che Marco Cartasegna prova a declinare a un pubblico sempre più ampio in 'Political Map '(Mondadori); alle 22.45 in piazza Aldo Moro viene presentata la guida per orientarsi in un contesto popolato da fake news, demagogia e interessi di parte. Come si manifestano nel territorio italiano le disuguaglianze sociali e spaziali? Rispondono i docenti del Politecnico di Milano e del Politecnico di Bari Arturo Lanzani e Maria Valeria Mininni nel saggio che apre alle 19.30 gli appuntamenti di piazza Aldo Moro, 'Ricomporre i divari. Politiche e progetti territoriali contro le disuguaglianze e per la transizione ecologica' (Il Mulino). Un dibattito impreziosito dalle voci dell'avvocato Michele Laforgia e del professore ordinario dell'Università degli Studi di Bari Gianfranco Viesti.

La Terrazza dei tuffi fa da palcoscenico alle 19.30 all'inaugurazione dell'inedita sezione Parole di scienza, appuntamento che segna il patrocinio del Libro Possibile con importanti istituzioni scientifiche e accademiche come Ministero della Cultura, CNR, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Premio Asimov, Università degli Studi di Bari, Politecnico di Bari e Distretto Tecnologico Aerospaziale. Le prime due pillole a tema comunicate da esperti del settore a partire da una parola chiave sono del ricercatore del Cnr Massimo Trotta (con i termini Ordine e caos), e delle docenti dell'Università di Bari Sandra Lucente e Donatella Iacono (a partire da Infinito).

Giovanni Scifoni alle 22.45 in piazza Aldo Moro lancia il protagonista di 'Senza offendere nessuno' (Mondadori) in un'impresa apparentemente impossibile: creare un mondo dove ci sia posto anche per chi non ha tutte le risposte, o per chi ha risposte strane, incoerenti, contraddittorie, paradossali.

Focus sulla 'buona destra' alle 21 in Terrazza dei Tuffi con Filippo Rossi in 'Dalla parte di Jekyll' (Marsilio editore). Un tema che ritorna anche alle 22 in 'Destra d'Italia' (Erga edizioni), di Marco Mensi, un'analisi storica che muove da Cavour per arrivare a Salvini. Penna (o per meglio dire, matita) graffiante, il vignettista de La Gazzetta del Mezzogiorno Nico Pillinini racconta alle 23.30 la pandemia e i suoi effetti sulla società da una prospettiva satirica in 'Coronarisus, il virus infetto della politica' (Progedit).

Spostiamo lo sguardo sul passato, a come si visse il ventennio fascista nella 'Bari tra le due guerre' (Adda Editore) con il medico legale Franco Introna in piazza Aldo Moro alle 20. Una difficile convivenza domestica è al centro de 'L'Amore Inabitabile' (Splendidamente), romanzo della psicologa, psicoterapeuta e scrittrice Donatella Caprioglio, presentato alle 23 in piazza San Benedetto. Sullo stesso palco il maratoneta Ignazio Antonacci svela alle 19.30 un mezzo naturale molto potente per migliorare la nostra salute e il nostro benessere: la corsa.

Tra gli altri autori che si alterneranno sui palchi del festival ci sono Rocco Anelli, Francesco Dabbicco, Pierpaolo Lala e Rocco Luigi Nichil, Mariano Rizzo, Silvia Scicchitano.

L'ingresso è a pagamento, previa prenotazione dal sito www.libropossibile.com, per il lungomare Cristoforo Colombo e piazza Aldo Moro. Il biglietto costa 3 euro ed è valido per tutti gli incontri relativi alla piazza e alla giornata selezionata. L'intero ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza. Non è previsto il pagamento, ma è comunque necessaria la prenotazione, invece, per piazza San Benedetto, mentre per la Terrazza dei Tuffi l'accesso è libero fino ad esaurimento dei posti. Tutte le info sul sito del festival Il Libro Possibile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli