Puidgemont a Sassari per udienza estradizione, sostenitori cantano 'libertà'

·2 minuto per la lettura
Il leader separatista della Catalogna, Carles Puigdemont, arriva al tribunale di Sassari, accolto da sostenitori e dalla stampa

SASSARI (Reuters) - Il leader separatista della Catalogna, Carles Puigdemont, si è presentato in tribunale a Sassari, dove un giudice deciderà sulla sua estradizione in Spagna per rispondere alle accuse di sedizione legate al fallito tentativo di campagna d'indipendenza catalana del 2017.

Alcune decine di sostenitori si sono riuniti fuori dal tribunale, sventolando bandiere catalane e sarde, urlando 'libertà' al suo arrivo.

La polizia italiana ha arrestato Puigdemont il 23 settembre, dopo il suo arrivo in Sardegna per un festival folcloristico catalano.

Le forze dell'ordine hanno agito in base a un mandato d'arresto europeo emesso dalla Spagna, che ha richiesto all'Italia la sua estradizione.

Puigdemont era a capo del governo regionale catalano al momento del referendum sull'indipendenza dalla Spagna nel 2017 che si concluse con un plebiscito poi giudicato illegale dai tribunali spagnoli.

Un giudice della città di Sassari ha ordinato il rilascio di Puidgemont dopo meno di 24 ore dal suo arresto, permettendogli di lasciare l'Italia, fissando allo stesso tempo un'udienza oggi per decidere sulla legalità del mandato d'arresto.

Il leader separatista si è trasferito in Belgio in esilio volontario poco dopo il referendum.

Puigdemont, 58 anni, è un membro del Parlamento europeo dal 2019, ma ha perso la sua immunità parlamentare a marzo.

I suoi avvocati sostengono che non ci sono ragioni per il suo arresto e dovrebbe essere libero finché la Corte di Giustizia europea non deciderà sul ricorso contro la decisione del Parlamento europeo di revocare l'immunità.

La Corte suprema spagnola ha condannato nel 2019 nove altri leader separatisti catalani a lunghi periodi di detenzione in carcere, per il loro coinvolgimento nel tentativo di secessione dalla Spagna nel 2017. Sono stati graziati a giugno.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli