Puidgemont: torno in Italia per udienza il 4 ottobre dal giudice

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Bruxelles, 27 set. (askanews) - L'europarlamentare e leader indipendentista catalano Carles Puidgemont ha confermato questo pomeriggio a Bruxelles la sua intenzione di tornare in Sardegna, dove era stato arrestato e poi rilasciato la settimana scorsa, per partecipare all'udienza prevista davanti al giudice di Sassari il 4 ottobre.

Quello che succederà la settimana prossima "dipende dal giudice; il 4 ottobre andrò in Sardegna all'udienza, abbiamo sempre avuto piena fiducia e coscienza di aver fatto il nostro dovere, siamo preparati", ha detto Puidgemont in catalano rispondendo ai giornalisti che lo attendevano, prima di entrare in una riunione della commissione Trasporti del Parlamento europeo.

L'arresto di Puidgemont, avvenuto giovedì 23 settembre, è stato revocato dalla Corte d'Appello il giorno dopo proprio per dare modo al leader indipendentista di partecipare alle attività del Parlamento europeo. L'udienza del 4 ottobre servirà al giudice italiano per decidere se dare esecuzione al mandato d'arresto europeo spiccato dalla Spagna contro il leader indipendentista per il reato di sedizione, dopo il tentato referendum per l'indipendenza della Catalogna, o se rifiutare di dar corso alla richiesta spagnola, come finora hanno fatto già i magistrati in Germania, e quelli belgi che hanno posposto la decisione "sine die".

La situazione è resa ancora più complicata da tre altre circostanze: 1) il fatto che si attende una pronuncia pregiudiziale della Corte europea di Giustizia, chiamata in causa dal Tribunale supremo spagnolo per chiarire le condizioni di attuazione del mandato d'arresto europeo in questo caso specifico; 2) una decisione del Parlamento europeo, nel marzo scorso, di revocare l'immunità parlamentare di Puidgemont e di altri due indipendentisti catalani; 3) un successivo ordine del vicepresidente del Tribunale di primo grado dell'Ue, il 30 luglio scorso, che ha respinto la richiesta degli eurodeputati catalani di riavere l'immunità, considerandola inutile, visto che in questo caso, fino alla pronuncia pregiudiziale della Corte di Giustizia, il mandato d'arresto europeo non può essere eseguito, come ha ammesso lo stesso governo spagnolo.

A questo punto, a ingarbugliare ancora di più la vicenda, è arrivata, il 24 settembre, una clamorosa smentita della posizione del Tribunale Ue (e del governo di Madrid) da parte del giudice istruttore del Tribunale supremo spagnolo Pablo Llarena, che sta perseguendo gli indipendentisti catalani, secondo cui invece il mandato d'arresto europeo contro Puidgemont è sempre in vigore e non è mai stato annullato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli