Puigdemont, l’ex leader della Catalogna dovrà rimanere in Sardegna: i motivi

·1 minuto per la lettura
Puigdemont arrestato in Sardegna
Puigdemont arrestato in Sardegna

L’ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, è stato arrestato nella tarda serata di giovedì 23 settembre 2021 appena arrivato in Sardegna. Tutto ciò è avvenuto dopo che il politico è giunto presso l’aeroporto di Alghero. Nel frattempo il giudice ha accolto la richiesta di non procedere con la misura cautelare.

Puigdemont arrestato in Sardegna, la vicenda

Resta ancora da stabilire, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, se Puidgemont dovrà essere estradato o meno. In ogni caso, almeno per il momento, l’esponente politico dovrà rimanere in Sardegna. L’udienza si è svolta in videoconferenza tra la casa circondariale di Sassari e il tribunale cittadino.

Puigdemont arrestato in Sardegna, i dettagli

Intanto Laura Borras, presidente del Parlamento della Catalogna, ha commentato la libertà di Puigdemont senza l’esigenza di misure cautelari. Nei confronti di Puigdemont la Spagna ha emesso un ordine di cattura internazionale. Secondo il suo legale, invece, il provvedimento non dovrebbe avere luogo trattandosi di un europarlamentare: in questo caso si beneficiare del cosiddetto “scudo“.

Puigdemont arrestato in Sardegna, il mandato di cattura vale ancora in Spagna

In ogni caso l’uomo non è mai stato sottoposto ad alcuna restrizione di movimento: la vicenda va avanti ormai da diverso tempo. Puidgemont non è più tornato in Spagna, luogo in cui il mandato di cattura è ancora vigente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli