Pupi Avati: ''Ne 'La via degli angeli' scelsi De Rienzo perché somigliava a mio padre''

·1 minuto per la lettura

"Fece con me 'La via degli angeli' e per lui fu una grande occasione. Lo scelsi perché somigliava a mio padre. Nel film infatti doveva interpretare mio padre e lui aveva quella gioiosità, quella leggerezza e anche quella bellezza che mi ricordava tanto lui (il padre di Avati, ndr)''. Pupi Avati con l'Adnkronos ricorda l'attore e regista Libero De Rienzo, morto a soli 44 anni, parlando del suo esordio al cinema nel 1999, quando ad appena 22 anni l'attore interpretò suo padre nella pellicola da lui diretta dal titolo 'La via degli Angeli'. "La sua è stata una morte imprevedibile - aggiunge con commozione il regista - è difficile comprendere il perché un ragazzo così giovane muoia di infarto. Ricordo che era un ragazzo estremamente dinamico, conosceva il cinema in maniera profonda, era un cinefilo. Stare con lui era piacevole perché si poteva parlare di cinema'', conclude Avati.

(di Alisa Toaff)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli