Pupo e il poliamore: "Mio nipote chiama nonna sia mia moglie che l'amante"

Pupo moglie amante
Pupo moglie amante

Pupo, nome d’arte di Enzo Ghinazzi, è tornato a parlare del poliamore. D’altronde, chi meglio di lui? Il cantante vive da ben 33 anni con la moglie e l’amante e ognuna sa dell’esistenza dell’altra. Non a caso, ha confessato che suo nipote chiama nonna tutte e due le donne.

Pupo diviso tra la moglie e l’amante

Intervistato dal Corriere della Sera, Pupo è tornato a parlare della sua complicata vita sentimentale. Da anni e anni, Enzo Ghinazzi ha confessato di vivere il poliamore, scelta che ha trovato sia approvazioni che critiche. Da 50 anni è sposato con la moglie Anna e da 33 ha una relazione stabile anche con l’amante Patricia. Le due sono consapevoli della cosa e hanno accettato questa specie di esistenza a tre. Pupo è da invidiare? A suo dire no. Ha ammesso:

“Invidia sprecata. Come quella di coloro che invidiano Berlusconi, il presidente degli Stati Uniti o i miliardari e non sanno niente su quello che comporta affrontare percorsi di questo genere… Poi la vita è anche fortuna, non solo abilità. Io non mi pento del mio percorso sentimentale, che oggi sarebbe più semplice da affrontare. Ho avuto a che fare con due donne speciali. Non sono io lo speciale, sono loro”.

Le parole di Pupo sulla moglie e l’amante

Pupo ha dichiarato:

“Chi mi invidia fa male, è un percorso che non ho scelto io. Perché è difficile. C’è sofferenza. È troppo facile liquidarlo così. Io oggi ho 67 anni, mi moglie Anna ne ha quasi 70, Patricia ne ha 62. Sto da 50 con la moglie, da 33 con l’amante. Pensate sia stata una cosa semplice? O che io possa consigliare alle mie tre figlie o a chiunque altro un rapporto pluriamoroso come il mio?”.

L’artista ha ammesso che non è stato e non è facile vivere una relazione d’amore a tre. Vivono tutti sotto lo stesso tetto, ma non sempre la quotidianità è rose e fiori.

Il nipote di Pupo ha accettato le nonne

Pupo ha ammesso che sia la moglie che l’amante hanno migliorato la sua vita perché lo hanno reso una persona diversa. Parlare di poligamia anni fa era difficile, mentre oggi è più semplice. Enzo ha dichiarato:

“La poligamia è una realtà diffusa, maggioritaria nel pianeta. La nostra cultura, educazione, religione ci impediscono di essere poligami. Io ho pagato e sto pagando le conseguenze di queste mie scelte fatte alla luce del sole”.

In conclusione, Pupo ha ammesso che anche suo nipote Matteo ha accettato di avere due nonne, sottolineando che riceve tanto amore dalla sua famiglia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli