Putin: i civili a Kherson dovrebbero essere evacuati

Il presidente russo Putin partecipa a una conferenza a Mosca

LONDRA (Reuters) - Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che i civili della regione ucraina di Kherson dovrebbero essere evacuati dalla zona di conflitto, riconoscendo per la prima volta l'aggravarsi della situazione in una regione che sostiene di aver annesso.

"Ora, naturalmente, coloro che vivono a Kherson dovrebbero essere allontanati dalla zona dove avvengono le azioni più pericolose, perché la popolazione civile non dovrebbe soffrire", ha detto Putin agli attivisti che sostengono il Cremlino mentre celebrava la Giornata dell'unità nazionale della Russia.

L'osservazione di Putin, giunta spontaneamente dopo che un attivista ha raccontato al presidente russo sulla Piazza Rossa del suo compito di distribuire bandiere russe a Kherson, è stata trasmessa dalla televisione di Stato e riportata dall'agenzia di stampa statale Ria.

I funzionari russi insediati nella regione di Kherson, una delle quattro province ucraine che Putin ha dichiarato parte della Russia durante una cerimonia al Cremlino a settembre, hanno invitato i civili a lasciare la parte occidentale della regione dove le forze ucraine sono avanzate, riguadagnando terreno, nelle ultime settimane.

Ieri, il vice governatore di Kherson, incaricato dalla Russia, Kirill Stremousov ha lanciato diversi appelli video affinché i civili abbandonino la parte della provincia sulla sponda occidentale del fiume Dnipro. Stremousov ha affermato che le forze russe probabilmente lasceranno presto la riva occidentale del Dnipro all'Ucraina.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Claudia Cristoferi)