Putin contro squalifica antidoping sport russo: è ingiusta

Mos

Roma, 19 dic. (askanews) - La decisione dell'autorità anti-doping olimpica di mettere guori la Russia dalle competizioni internazionali principali è "ingiusta", ma anche "illegale". L'ha sostenuto oggi, nella sua conferenza stampa, il presidente russo Vladimir Putin.

"Per quanto riguarda la WADA (Agenzia antidoping mondiale, ndr.) io penso che non sia solo ingiusto, ma mi dà anche l'idea di essere illegale", ha affermato il presidente russo. (Segue)