Putin: "niente di compromettente" in telefonata Trump-Zelenski

Ihr

Roma, 2 ott. (askanews) - Vladimir Putin è accorso oggi in aiuto del presidente americano Donald Trump, accusato di aver fatto pressione sul suo omologo ucraino per screditare Joe Biden, possibile candidato democratico alle presidenziali del 2020, assicurando di non vedere nulla di "compromettente" nella loro conversazione.

"Non vi era nulla di compromettente nella conversazione fra Trump e Zelensky", ha dichiarato Vladimir Putin rispetto alla telefonata che ha fatto scattare la minaccia di una procedura di impeachment nei confronti del presidente Usa.