"Putin non vuole perdere", ecco cosa farà: il retroscena della CIA

"Putin non vuole perdere", ecco cosa farà: il retroscena della CIA (Reuters)
"Putin non vuole perdere", ecco cosa farà: il retroscena della CIA (Reuters)

Vladimir Putin "è in uno stato d'animo in cui crede di non poter permettersi di perdere, penso che sia convinto che raddoppiare gli sforzi gli consentirà di fare progressi": lo ha detto il capo della Cia William Burns parlando ad un evento a Washington.

VIDEO - Vladimir Putin: l’agente segreto che è diventato presidente della Russia

"Quello che ho visto, specialmente nell'ultimo decennio, è che in un certo senso si rifugia in un mix infiammabile di rancore, ambizione e insicurezza, tutto unito insieme", ha aggiunto.

"Ovviamente la leadership cinese sta valutando attentamente alle lezioni che dovrebbe trarre dall'Ucraina in relazione alle proprie ambizioni su Taiwan", ha detto Burns. "Non credo minimamente che" la guerra in Ucraina "abbia ridotto la determinazione di Xi di ottenere il controllo su Taiwan prima o poi, ma penso che" l'attuale conflitto "sia qualcosa che sta influenzando i calcoli" dei cinesi "su come e quando lo faranno".

GUARDA ANCHE - Guerra in Ucraina, la Russia mostra il missile usato contro l'aeroporto di Odessa

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli