Putin: Nord Stream 2 pronto a partire, ora tocca a Berlino

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 giu. (askanews) - Secondo Vladimir Putin, Gazprom è pronta a iniziare le forniture di gas attraverso Nord Stream 2, tutto dipende dall'authority tedesca. Così il Cremlino rimanda a Berlino la responsabilità se far partire o meno l'attività del gasdotto che non piace agli Usa. Il Dipartimento di Stato ha infatti già fatto sapere che Nord Stream 2 - che collega direttamente la Russia alla Germania con un secondo troncone, bypassando l'Ucraina - è "un problema reale, chiaramente per noi (Usa, ndr), ovviamente, nel contesto di un partenariato più ampio".

Putin dal canto suo ha dichiarato che il gasdotto non è un progetto politico, ma qualcosa che riguarda soltanto l'economia. Benchè proprio il gas è stato il punto di partenza della crisi ucraina.

Il presidente russo parlava alla sessione plenaria del Forum economico internazionale di San Pietroburgo, con il quale era in collegamento video il cancelliere federale austriaco Sebastian Kurz ha voluto sottolineare che l'Austria spera di aiutare ad allentare le tensioni globali.

Putin ritiene che le forniture di gas verso l'Europa saranno in crescita e aumenteranno di 50 miliardi di metri cubi entro 10 anni.