Putin per 2,5 ore con imprenditori italiani: noi affidabili

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 gen. (askanews) - La Russia "è un fornitore affidabile di risorse energetiche per i consumatori italiani", ha dichiarato Vladimir Putin collegato in videoconferenza con i rappresentanti delle grandi aziende italiane, evento organizzato dalla Camera di commercio italo-russa presieduta da Vincenzo Trani. Un incontro con "amici e colleghi" per la Federazione russa, ha detto il presidente russo, che si è compiaciuto anche della sostanziale tenuta degli scambi commerciali tra Russia e Italia durante la pandemia.

Il meeting è durato due ore e mezzo (mentre da programma doveva andare aventi solo per un'ora e 30 minuti), hanno parlato i vertici di 16 grandi aziende italiane e, riferisce Trani, "tutti hanno interagito con il presidente Putin e gli otto ministri presenti". Oltre al capo del Cremlino e gli esponenti governativi, c'erano da parte russa il numero uno di Rosneft Igor Sechin e l'amministratore delegato del Russian Direct Investment Fund (RDIF), il fondo sovrano della Federazione Russa, Kirill Dmitriev.

"Vorrei richiamare la vostra attenzione sul fatto che le aziende energetiche italiane continuano a collaborare con Gazprom sulla base di contratti a lungo termine e oggi hanno la possibilità di acquistare gas a prezzi inferiori, direi, molto inferiori a quelli di mercato - il cosiddetto mercato, i prezzi spot, che sono aumentati in modo significativo sullo sfondo di un inverno freddo e della carenza di offerta", ha affermato il leader russo.

La Russia, ha aggiunto, vede serie prospettive per espandere la partnership commerciale tra Mosca e Roma in altri settori dell'energia. "Le imprese italiane hanno già investito circa 500 milioni di euro nella costruzione di parchi eolici in tre regioni russe: il territorio di Stavropol, a Rostov - nel sud della Russia - e nella regione di Murmansk al nord".

Inoltre, anche se la pandemia ha creato concreti problemi per il commercio e in generale per l'economia globale, "possiamo affermare con soddisfazione che i nostri paesi sono riusciti a mantenere la cooperazione sulla via economica a un livello abbastanza alto", ha aggiunto. In 11 mesi del 2021, il commercio bilaterale tra Russia e Italia è cresciuto del 53,8% a 27,5 miliardi di dollari, ha sottolineato Putin: "Penso anche che una volta fatti tutti i calcoli, molto probabilmente questa cifra supererà i 30 miliardi di dollari".

Il portavoce presidenziale Dmitri Peskov ha detto di non essere al corrente di appelli da parte del governo italiano alle imprese affinchè non partecipassero all'incontro odierno. "I resoconti dei giornali costano poco ai nostri tempi, non abbiamo sentito alcuna dichiarazione ufficiale dal governo italiano su questo argomento", ha detto Peskov.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli