Putin promette "risposta simmetrica" a test missilistico Usa

vgp

Roma, 23 ago. (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin ha promesso una "risposta simmetrica" al recente test americano di un missile a medio raggio, il primo dalla fine della guerra fredda. "Ordino ai ministeri della difesa e degli affari esteri russi (...) di analizzare il livello di minaccia creato per il nostro paese dalle azioni degli Stati Uniti e di adottare misure globali per preparare una risposta simmetrica", ha detto Vladimir Putin in una riunione del suo Consiglio di sicurezza.

Il test americano, condotto domenica dall'isola di San Nicolas, al largo della California occidentale, secondo il Pentagono, ha ratificato la morte del trattato di disarmo INF che abolisce l'uso - da parte di Russia e Stati Uniti solo - di missili terrestri con un raggio di 500 a 5500 chilometri. Questo trattato è stato ufficialmente sospeso meno di un mese fa dai due poteri rivali, che si sono accusati a vicenda di violarlo. (Segue)