Putin: "Armi a Ucraina è estendere conflitto". Di Maio: "Ravvivare negoziato"

(Adnkronos) - Se saranno forniti missili a lungo raggio all'Ucraina, la Russia ne prenderà atto e colpirà strutture finora risparmiate dalla guerra. Ad affermarlo il presidente russo, Vladimir Putin, in una intervista al canale televisivo Rossiya 1. "Se i sistemi Himars saranno consegnati (agli ucraini, ndr), ne trarremo le conseguenze appropriate e useremo le nostre armi distruttive, e ne abbiamo in quantità sufficienti, per colpire obiettivi che non stiamo ancora colpendo", ha affermato Putin. Gli Stati Uniti si sono impegnati a consegnare alle forze ucraine quattro lanciarazzi di precisione Himars, ma con una gittata limitata a 50 chilometri.

"Tutto questo chiasso su ulteriori consegne di armi (all'Ucraina, ndr) ha come unico obiettivo quello di estendere la durata del conflitto il più a lungo possibile", ha affermato ancora Putin.

Le armi americane all'Ucraina? "Stiamo schiacciando come noci i loro sistemi di difesa aerea", ha detto ancora Putin in un'anticipazione della stessa intervista. "Ne abbiamo distrutte decine" ha aggiunto.

Di Maio

"In questo momento il vero tema è ravvivare il negoziato. C'è stato questo tentativo di nuovo della Turchia di parlare con Zelensky e Putin per riavvicinarli, dobbiamo riuscirci, ma voglio essere anche molto sincero: in questo momento vedo una strada stretta e in salita". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Napoli.

"Questo però non ci deve assolutamente scoraggiare a percorrere questa strada e a fare in modo che si riesca a fermare il conflitto", ha aggiunto Di Maio, sottolineando la necessità di "far uscire il grano dai porti ucraini. Ci sono 30 milioni di tonnellate di grano ferme nei porti ucraini, bloccati dalle navi da guerra russe. Se non riusciamo a far uscire quel grano dai porti ucraini avremo nuove guerre in Africa, nuovi colpi di Stato, nuovi fenomeni terroristici, e soprattutto grandi fenomeni migratori dall'Africa verso l'Europa, e questo non ce lo possiamo permettere".

LE ARMI DAGLI USA - I missili inviati dagli Usa all'Ucraina sono "esattamente quello di cui hanno bisogno per resistere all'aggressione russa". Queste armi, ha spiegato dal canto suo il vice consigliere per la Sicurezza nazionale, John Fines, "permetteranno agli ucraini di colpire con precisione obiettivi russi nel campo di battaglia". "Noi pensiamo che questo corrisponda alle loro esigenze" ha ripetuto Finer parlando del sistema missilistico Himars che permette lanci fino a 80 chilometri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli