Qatar 2022: Conte, 'partita diritti la più importante, business non può batterla'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 nov. (Adnkronos) – "La protesta dei calciatori iraniani, che ieri non hanno cantato l’inno nazionale per sostenere la protesta delle donne nel proprio Paese, ci riguarda tutti. Il loro esempio di fermezza e di coraggio ci ricorda che quella per i diritti è la partita più importante, che deve essere giocata e vinta da tutta la comunità sportiva e dalla società civile in tutto il mondo". Lo scrive su Facebook il leader del M5S, Giuseppe Conte.

"Non si può rimanere indifferenti davanti a centinaia di persone rimaste uccise durante le proteste degli ultimi mesi – prosegue – Così come non si può tacere davanti alla decisione assunta dalla FIFA, che ha impedito ai calciatori di indossare la fascia arcobaleno a sostegno dei diritti della comunità LGBTQI+ – minacciando sanzioni e squalifiche. È una presa di posizione che lascia sbigottiti. Il business non può venire prima della libertà di espressione e della rivendicazione dei diritti. Mai, tantomeno nel mondo dello sport".