**Qatar 2022: Fifa su cerimonia di apertura Mondiali, 'stimolare il dialogo sulla diversità'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Doha, 20 nov. (Adnkronos) – L'ambasciatore della Coppa del Mondo Ghanim Al Muftah e la cantante del Qatar Dana "incoraggeranno il dialogo sull'inclusione e la diversità" nel corso della cerimonia di apertura del torneo in Qatar, ha fatto spiegato l'organo di governo del calcio mondiale. "Il tema della cerimonia di apertura è un raduno per tutta l'umanità, colmare le differenze attraverso l'umanità, il rispetto e l'inclusione. Il calcio ci permette di unirci come un'unica tribù e la terra è la tenda in cui viviamo tutti", ha dichiarato la Fifa a poche ore dal calcio d'inizio della partita inaugurale tra i padroni di casa del Qatar e l'Ecuador.

Alla cerimonia parteciperanno anche la star del k-pop Jung Kook della band sudcoreana BTS e il cantante del Qatar Fahad Al-Kubaisi. Suoneranno "Dreamers", che fa parte della colonna sonora ufficiale della Coppa del Mondo. Diversi artisti si sono rifiutati di partecipare alla cerimonia di apertura della Coppa del Mondo a causa delle critiche rivolte al Qatar a causa della situazione dei diritti umani nel paese, della morte dei lavoratori migranti e della gestione della comunità LGBTQ.

La pop star Dua Lipa ha detto la scorsa settimana che non avrebbe preso parte all'evento e che non vede l'ora di "visitare il Qatar quando avrà rispettato tutti gli impegni sui diritti umani presi quando ha vinto il diritto di ospitare la Coppa del Mondo". Anche il cantante britannico Rod Stewart era un altro candidato, ma recentemente ha detto di aver rifiutato "un'enorme quantità di denaro" perché "non credo sia giusto andare in un paese con quelle idee e quei valori". Anche Shakira, che ha eseguito la canzone ufficiale della Coppa del Mondo nel 2010, ha rifiutato di partecipare alla cerimonia di apertura.