Qatar 2022: il Brasile in ritiro pre-mondiale a Torino, si allena al centro sportivo della Juve

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Torino, 14 nov. – (Adnkronos) – Il Brasile è a Torino per iniziare la preparazione per i mondiali di Qatar 2022. La Nazionale verdeoro si allena al centro sportivo della Juventus, che alla Selecao presta praticamente la sua difesa con Bremer, Danilo e Alex Sandro. Arrivi agli scali privati dell’aeroporto del capoluogo piemontese, per il ct Tite e per gli altri brasiliani, poi la 'presa di possesso' della Continassa e il primo allenamento. Oltre ai tre juventini, sono arrivati a Torino i madridisti Eder Militao e Vinicius Jr. Quindi gli ex milanisti Thiago Silva e Paquetà, l'ex romanista Alisson, l'ex juventino Dani Alves e poi Gabriel Jesus dell’Arsenal, il portiere del city Ederson, il centrocampista dello United Casemiro. In ritardo da Parigi la stella Neymar e il suo compagno al Psg Marquinhos. L'avventura mondiale del Brasile, alla ricerca del sesto titolo, è partita da Torino.

Tra gli incontri più emozionanti, sempre nell’albergo sede del ritiro torinese del Brasile, quello con un campione del mondo proprio con la nazionale verdeoro: José Altafini, che vinse il titolo del 58’ insieme a un giovane Pelè (prima di diventare nazionale azzurro a partire dal 1961). Altafini è stato salutato dal coordinatore delle selezioni brasiliane, Juninho Paulista, ex centrocampista di Middlesbrough e Atletico Madrid, e dal presidente della federazione brasiliana Ednaldo Rodrigues. La foto di José, che in Brasile era soprannominato Mazzola (per la somiglianza con Valentino, il capitano del Grande Torino), con in mano la maglia verdeoro numero 10, è stata postata sui profili social della Selecao, accompagnata da un messaggio da riferire addirittura a Pelé: “La numero 10 è sempre del Re (O Rey Pelé, in questo caso, ndr) ma la si può prestare a Mazzola (Altafini, ndr), il nostro campione del mondo del 1958”.