In Qatar i bookmaker puntano sul Sudamerica, i sauditi cenerentola

AFP

AGI - Brasile favorito come nel 2018 davanti all'Argentina, poi la Francia e una pattuglia di otto europee: i bookmaker puntano sul ritorno della Coppa in Sudamerica in vista della 22ma edizione dei mondiali di calcio, in cui 32 squadre si confronteranno in 64 sfide culminanti nella finale del 18 dicembre. Costa Rica e Arabia Saudita sono le cenerentole, con un trionfo mondiale che paga 500 volte la giocata.

Torneo con tante incognite

Sarà il primo mondiale disputato in autunno, nel pieno dei principali campionati, e anche il primo in Medio Oriente e in un Paese arabo, fattori che rendono Qatar 2022 la coppa del mondo più controversa e imprevedibile di sempre.

Il Brasile è il più accreditato per la vittoria finale a quota 5.00, tenendo conto di una media tra i maggiori siti di scommesse italiani, da Snai a Sisal. La Seleçao allenata da Tite vuole riportare in Sudamerica il titolo mondiale che dal 2006 è stato un monopolio europeo. I 5 volte campioni del mondo, puntano a riscattare l'ultimo mondiale in Russia nel 2018 quando si fermarono ai quarti di finale.

L'Argentina e le europee

Segue l'Argentina di Lionel Messi a quota 6.00. I vincitori della Copa America 2021 sono imbattuti da 35 partite e se chiuderanno il girone senza sconfitte supereranno la striscia di risultati utili consecutivi dell'Italia di Mancini, grande esclusa . Chiude il podio a quota 7.50 la Francia campione in carica , che in Qatar tenterà di vincere il secondo titolo consecutivo, emulando l'impresa dei Verdeoro di O'Rey (1958-1962) e dell'Italia di Vittorio Pozzo (1934-1938).

Più staccate a quota 9.00 sono appaiate Inghilterra e Spagna, alla caccia del secondo titolo mondiale. Quotata a 12.00 la Germania reduce dalla delusione cocente per l'eliminazione nella fase a gironi dell'ultimo mondiale. Subito dietro c'è l'Olanda di Van Gaal a 15.00.

Le outsider

All'ottavo posto i bookmaker collocano il Portogallo di Cristiano Ronaldo, campione d'Europa nel 2016, che sogna di alzare il trofeo per la prima volta nella sua storia. I lusitani sono proposti a 16.00, quota allettante per una squadra a cui non sembra mancare niente e fiduciosa della voglia di rivalsa di CR7, dopo la rottura clamorosa con il Manchester United.

Il Belgio di Roberto Martinez, dato a 20.00 su Snai, è probabilmente all'ultimo ballo della sua generazione d'oro dei Kevin De Bruyne e degli Hazard. Il tecnico spagnolo potrebbe diventare il primo allenatore straniero a portare una nazionale sul tetto del mondo.

Tra le outsider le quote più interessanti sono quelle della Serbia, che vanta ben undici giocatori “italiani” da Dusan Vlahovic a Milinkovic-Savic, e dell'Uruguay di Federico Valverde (pupillo di Ancelotti): per entrambe Sisal quota il trionfo a 66 volte la posta.

Le cenerentole

In fondo alla lavagna degli scommettitori ci sono Arabia Saudita e Costa Rica. Un successo dei padroni di casa del Qatar è dato da 250 in su, ma sarebbe già un'impresa, quotata a 3.60, il superamento del primo turno che gli eviterebbe l'onta di essere l'unica nazione ospitante a non superare la fase i gironi insieme al Sudafrica nel 2010.