Qatar sigla accordo per fornire gas a Cina per 27 anni, aumenta competizione su Gnl

Il Ceo di QatarEnergy e ministro dell'Energia, Saad al-Kaabi, durante una cerimonia per la firma dell'accordo con Sinopec a Doha, in Qatar

DOHA (Reuters) - QatarEnergy ha firmato un accordo per la fornitura di gas naturale liquefatto (Gnl) alla cinese Sinopec per i prossimi 27 anni - l'accordo di Gnl più lungo finora stipulato - con la volatilità dei mercati che spinge gli acquirenti a cercare accordi a lungo termine.

Dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia a febbraio, la competizione per il Gnl si è intensificata, lasciando in particolare l'Europa nella necessità di trovare grandi quantità di gas per contribuire a sostituire le forniture russe, che costituivano quasi il 40% delle importazioni del continente.

"Oggi è una pietra miliare importante per il primo accordo di acquisizione e vendita (Sales and Purchase Agreement, Spa) per il progetto North Field East, si tratta di 4 milioni di tonnellate per 27 anni alla cinese Sinopec", ha detto a Reuters il numero uno di QatarEnergy Saad al-Kaabi a Doha, poco prima della firma dell'accordo.

"Significa che gli accordi a lungo termine sono arrivati e sono importanti sia per il venditore che per l'acquirente", ha detto al-Kaabi.

Il North Field fa parte del più grande giacimento di gas del mondo, condiviso dal Qatar e dall'Iran, che ha denominato la propria parte South Pars.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)