Qirinale, Zanicchi: ''Tra nonno Draghi e bisnonno Berlusconi, se volete si candida nonna Iva''

·1 minuto per la lettura

''Berlusconi e Draghi sono due personaggi straordinari ma io ho un affetto particolare per Berlusconi. Ho lavorato nelle sue aziende, ci lavoro ancora e lo stimo davvero tantissimo. Sarebbe un presidente straordinario''. Così Iva Zanicchi all'Adnkronos sulla corsa al Colle. Che poi tiene a sottolineare: ''Draghi ha dimostrato di essere un uomo eccezionale e di avere credito in tutta Europa. Naturalmente io ho più affetto per Berlusconi perché con lui ho rapporti di amicizia. Silvio è un bisnonno un po’ particolare, se salisse al Colle conoscendolo ci metterebbe non il cuore ma la vita''.

'' Draghi naturalmente è degno sia di fare il premier che il presidente della Repubblica perché è uno di quei pochi nomi italiani veramente prestigiosi nel mondo politico", prosegue la cantante. "Ma se avessero dubbi, da nonna mi candido io - aggiunge scoppiando in una risata - non vado a Sanremo (dove è attesa in gara dall'1 al 4 febbraio, ndr.) e mi candido al Colle. Se vogliono avere un presidente allegro e che dice anche qualche parolaccia, io ci sono'', conclude la Zanicchi.

(di Alisa Toaff)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli