Quagliariello: Conte trasformista, è "Giuseppi" per sua doppiezza

Pol/Arc

Roma, 10 set. (askanews) - "Quattordici mesi fa Conte si era presentato come il premier del cambiamento, e in effetti è stato di parola: la disinvoltura con cui ha cambiato maggioranza ritenendo di poter rimanere indifferentemente al suo posto con i verdi o con i rossi resterà negli annali della Repubblica". Lo ha detto il senatore Gaetano Quagliariello, leader di Idea e membro del comitato promotore di Cambiamo, intervenendo in aula sulla fiducia al governo.

"Del resto - ha aggiunto Quagliariello - Conte aveva già dimostrato di quale livello di trasformismo fosse capace: in occasione del suo discorso di dimissioni, aveva attribuito al suo vicepremier ogni nefandezza e contemporaneamente aveva esaltato le gesta del governo di cui il vicepremier era asse portante. Di fronte a tanta mutevolezza - ha concluso Quagliariello - c'è da capire Trump che lo ha chiamato 'Giuseppi', al plurale...".