Quale verità dietro le accuse nei confronti di Enrico Varriale?

Enrico Varriale
Enrico Varriale

Enrico Varriale, ex vicedirettore di Rai Sport, è accusato di stalking e lesioni personali dalla sua ex compagna. La donna ha confermato davanti al giudice del tribunale di Roma: “È tutto vero e non ritiro le mie accuse”. La donna ha ripetuto per fila e per segno tutto ciò che era già stato scritto nelle tre querele presentate durante gli scorsi mesi. Secondo le accuse da parte della dell’ex compagna di Varriale, quest’ultimo l’avrebbe aggredita verbalmente e fisicamente lo scorso agosto.

Avvocato Manente: “la mia assistita è estremamente attendibile”

L’avvocato Teresa Manente, legale dell’ex compagna di Enrico Varriale, ha fatto sapere tramite alcune dichiarazioni riportate da FanPage: “La mia assistita è stata estremamente attendibile perché precisa, circostanziata e chiara su tutti i fatti che ha denunciato di persecuzione e lesione. Le sue dichiarazioni trovano conferma in tutti i numerosi messaggi ricevuti da parte di Varriale ad agosto e depositati al momento della querela”.

La versione di Enrico Varriale

Qui di seguito si riporta la versione data da Enrico Varriale a La Repubblica: “Ho fatto qualcosa che non può e non deve essere fatto. Mai. Ho sbagliato ma non sono un mostro e lo dimostrerò. La sera del 5 agosto scorso dopo la vacanza estiva eravamo a casa sua a Roma, abbiamo discusso e me ne sono andato. Ci siamo colpiti tutti e due, ma non l’ho picchiata e non le ho mai messo le mani al collo alla fine avevo l’occhio pesto, quello messo peggio ero io. Mi sono difeso, l’ho solo allontanata”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli