Quali sono gli Stati ancora in bilico

·2 minuto per la lettura

AGI - L'esito delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti è appeso a una manciata di Stati ancora non assegnati che, in alcuni casi, potrebbero impiegare giorni per comunicare i risultati definitivi. Non è considerata in bilico l'Alaska, dove lo spoglio è ancora al 45% ma il vantaggio di Trump su Biden è pari a quasi 30 punti.

- WISCONSIN (10 voti nel collegio elettorale)
Con lo spoglio giunto al 97%, aumenta il vantaggio di Joe Biden. Il candidato democratico risulta al 49,5% contro il 48,8% di Donald Trump. Il margine a favore di Biden è cresciuto una volta terminato il conteggio a Kenosha e Green Bay, riporta la Cbs. La differenza tra i due candidati è salita ora da 7 mila a 20 mila voti.

- MICHIGAN (16 voti nel collegio elettorale)
Nello Stato affacciato sui Grandi Laghi l'Associated Press dà Joe Biden in vantaggio di circa 10 mila voti. Con il 94% delle schede scrutinate, le proiezioni dell'agenzia di stampa americana vedono il candidato democratico al 49,33% contro il 49,13% assegnato a Donald Trump.

- NEVADA (6 voti nel collegio elettorale)
Joe Biden appare in vantaggio con il 49,2% dei voti, contro il 48,6% di Trump. Lo spoglio pero' è ancora al 67%: sono stati contati solo i voti effettuati di persona e quelli giunti per posta fino al 2 novembre. Il 'Silver State' non diffonderà nuovi dati fino alle 18 italiane di giovedì.

- NORTH CAROLINA (15 voti nel collegio elettorale)
Donald Trump è in vantaggio con il 50,1% dei voti contro il 48,7% assegnato a Biden quando lo spoglio è al 94%. Il conteggio dei voti postali ancora da scrutinare potrebbe pero' richiedere giorni.

- PENNSYLVANIA (20 voti nel collegio elettorale)
è uno degli Stati nei quali lo scrutinio dei voti postali dovrebbe richiedere piu' tempo, a causa di un sistema di conteggio lento e macchinoso. Al momento Trump è in netto vantaggio con il 54,4%, contro il 44,4% di Biden. Manca pero' all'appello ancora il 36% delle schede. Occhi puntati sulla contea di Philadelphia, bastione democratico dove il ricorso al voto per corrispondenza è stato ingente.

- GEORGIA (16 voti nel collegio elettorale)
Anche in questo caso non sono attesi dati definitivi entro
oggi. Trump è in vantaggio con il 50,5% dei voti, mentre Biden è dato al 48,3%. Nel 6% di schede ancora da contare ci sono pero' quelle provenienti dalla contea di Fulton, dove si trova la capitale Atlanta.