Quali sono i migliori Materassi in commercio

webinfo@adnkronos.com

Milano, 25 settembre 2019 - Dormire poco fa male: aumenta il rischio di ictus, malattia coronarica e insufficienza cardiaca. Lo conferma uno studio svolto dai ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma, pubblicato ad agosto 2019 sul sito dell’American Heart Association (newsroom.heart.org). 

Spesso sottovalutato, il riposo è fondamentale per la salute. E il primo passo per un buon sonno è acquistare un materasso di qualità e adatto alle proprie esigenze. Non è possibile indicare il materasso migliore in assoluto, poiché ciascuno ha necessità peculiari. Tuttavia ci sono caratteristiche dei materassi, come indicato dalla piattaforma dei consumatori Altroconsumo, che permettono di riconoscere i materassi di qualità e scegliere il più adatto alle proprie esigenze. 

Innanzitutto, un buon materasso dovrebbe sostenere il peso del corpo senza essere scomodo, rispettando le curve naturali della spina dorsale. A seconda del tipo di materasso verso cui si è orientati (a molle, in lattice o in memory foam), vi sono poi altri criteri da tenere in considerazione. 

Elasticità e solidità sono i principali vantaggi dei materassi a molle, la cui struttura è formata da molle elicoidali. Tendono tuttavia a propagare ogni movimento sull’intera superficie e questo può risultare fastidioso, soprattutto per le coppie. Per un maggiore comfort sono da preferire i modelli dotati di uno strato di lattice o memory foam, posto al di sopra delle molle. 

I materassi in lattice garantiscono solitamente un buon supporto: sono abbastanza rigidi e allo stesso tempo flessibili. Possono essere in lattice naturale o sintetico. In linea di massima hanno una durata inferiore rispetto a quelli a molle e in memory foam. Essendo particolarmente traspiranti sono indicati per chi soffre di allergie o asma.  

Sempre più popolari, i materassi in memory foam vengono realizzati con strati di schiuma poliuretanica. Si adattano alla forma del corpo, riducendo i punti di pressione, e hanno un minore trasferimento dei movimenti rispetto a quelli a molle. La densità del materiale varia a seconda del modello e della marca. Spesso a maggiore densità corrisponde un riposo migliore, ma ci sono anche materassi a media densità che offrono performance paragonabili a quelli con densità più alta. 

Per le loro caratteristiche, i materassi in memory foam vengono generalmente consigliati a chi soffre di dolori muscolari o stanchezza cronica. Va tuttavia precisato che tra le tante tipologie di memory foam una in particolare offre prestazioni ben al di sopra della media. Si tratta dei materassi Tempur, realizzati con il Materiale Tempur: una schiuma unica, derivata da un materiale visco-elastico sviluppato dalla NASA, e certificata dalla U.S. Space Foundation.  

Mentre i comuni memory foam si comprimono sotto il peso corporeo, le cellule aperte che compongono la struttura del Materiale Tempur si muovono per adattarsi perfettamente alla forma del corpo. I materassi Tempur reagiscono alla temperatura, ridistribuiscono il peso e hanno provate proprietà di allevia-pressione.  

Anche nei forum online troviamo numerose opinioni su Tempur da utenti che hanno scelto questa marca e la consigliano calorosamente. I commenti sottolineano che nonostante il prezzo di fascia più alta, la qualità del sonno e la durata del materasso non hanno eguali. 

Approfondimenti 

Sito ufficiale Materassi TEMPUR: https://it.tempur.com/ 

Ufficio Stampa Fattoretto srl 

Agenzia SEO & Digital PR 

www.massimofattoretto.com