Quando Sarah Ferguson nel 1996 confessò a Oprah Winfrey: "La vita reale non è una favola"

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: Oprah Winfrey Show)
(Photo: Oprah Winfrey Show)

Nel salotto di Oprah Winfrey, qualcun altro prima di Harry e Meghan aveva svelato le difficoltà di vivere legati a Buckingham Palace. Era il 1996, Sarah Ferguson aveva divorziato da Andrea di York e alla conduttrice statunitense rivelava: “La vita reale non è una favola”.

“Non hai sposato la favola, hai sposato un uomo” disse Fergie ospite dell’Oprah Winfrey Show “Ti sei innamorata e hai sposato un uomo. Poi devi fare i conti con la fiaba. Che fiaba non è. È vita vera”. Regole stringenti, impossibilità di vivere una vita libera. La duchessa di York elencò una serie di restrizioni imposte dal Palazzo, tra cui quella di non aprire troppo le finestre: “Perché dall’esterno devono risultare tutte allineate. Ma io volevo spalancarle! Però no. Non potevo farlo. Era ‘sbagliato’”.

Non solo la vita di corte risultava opprimente. La stampa britannica - così come lamenta Meghan - l’aveva presa di mira, riservandole un trattamento “assolutamente crudele”. Duchessa di “Pork” era l’appellativo con il quale era facile trovarla identificata sui tablod: “Si diceva che l’82 per cento delle persone avrebbero preferito dormire con una capra piuttosto che con Fergie. Quelle cattiverie mi hanno fatto soffrire moltissimo”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.