Quanto guadagnano gli eurodeputati europei?

Lo scandalo corruzione che ha travolto le istituzioni europee ha fatto tornare in primo piano il tema della retribuzione degli eurodeputati.

Stipendi e indennità sono pubblici ed è possibile consultarli sul sito ufficiale del Parlamento europeo. La retribuzione è la stessa per gli eurodeputati di tutti i Paesi, poco meno di 9.400 euro lordi. Al netto sono circa 7.300 euro. Ogni Paese, poi, impone un'imposta aggiuntiva, motivo per cui gli stipendi dei deputati differiscono a seconda del Paese d'origine.

Ma a far lievitare il salario sono soprattutto le varie indennità: oltre al rimborso delle spese di viaggio per partecipare ai lavori a Bruxelles o Strasburgo, gli eurodeputati beneficiano di un rimborso per le attività al di fuori del proprio Paese, fino a un massimo di circa 4.700 euro all'anno. Il gettone giornaliero per le spese di alloggio per ogni giorno di presenza a Bruxelles o Strasburgo per attività ufficiali è di 338 euro. L'indennità per i costi dell'ufficio - affitto, computer, telefoni e altre forniture - è di quasi 4.800 euro.

Al termine del mandato i deputati ricevono un'indennità transitoria che equivale al salario di un mese per ogni anno in cui sono stati in carica, per un massimo di due anni. I deputati possono beneficiare di una pensione a 63 anni: è pari al 3,5% dello stipendio per ogni anno completo in carica ed è coperta dal bilancio europeo. Infine, gli europarlamentari hanno a disposizione poco meno di 27mila mila euro al mese per l'assunzione degli assistenti personali. Somma che, va precisato, non viene versata direttamente ai deputati.