'Quantum Power Life' il potere di creare tua realtà

·3 minuto per la lettura

AGI - "La coscienza crea la realtà e grazie a questa consapevolezza sappiamo che spetta a noi gestire le nostre emozione e curare la nostra frequenza senza rischiare di essere sopraffatti da ciò che noi interpretiamo come eventi avversi".

Ne è convinta l'attrice Loredana Cannata che ha messo a punto un nuovo progetto, il 'Quantum Power Life', corso di potenziamento e liberazione che, attraverso conoscenze derivate dalla fisica quantistica e dalle più recenti scoperte delle neuroscienze, insieme a informazioni pratiche, tecniche, esercizi e meditazioni guidati, procura gli strumenti per creare e raggiungere la serenità e il pieno controllo su se stessi.

Cannata, interprete in diversi film e serie televisive, impegnata in lavori teatrali, attivista e 'paladina' della cultura vegana, racconta all'AGI il suo nuovo progetto: "Il punto focale è che la nostra mente non è separata dal mondo esterno, come a partire da Cartesio ci è stato detto, ma, al contrario, il pensiero ha effetti sulla realtà del mondo fisico, addirittura, come anche uomini e donne di diversi ambiti scientifici stanno ormai studiando e sperimentando, il pensiero crea la realtà".

"Più specificatamente - sottolinea - la nostra realtà è un riflesso della frequenza emessa dalla predominanza dei nostri pensieri, delle nostre emozioni e delle nostre convinzioni. Questa nuova e dirompente consapevolezza è così importante, per la nostra vita quotidiana, che trovo assurdo non sia divulgata, discussa e affrontata con la serietà e l'interesse che merita".

Secondo l'attrice questa rivoluzionaria presa di coscienza "ci restituisce potere sulla nostra esistenza, perché ci insegna che non siamo vittime del caso e degli eventi, ma lavorando sulla nostra vibrazione possiamo sintonizzare ed indirizzare la nostra vita verso esperienze desiderate. Gestire la paura e lo stress, rafforzando così anche il nostro sistema immunitario, è solo una delle azioni da mettere in campo per alzare il nostro stato vibratorio".

Partendo dal presupposto che tutto è energia, Loredana Cannata spiega che "ogni atomo, di cui è composta la materia, è per il 99,99999% costituito da vuoto. Se togliessimo tutto lo spazio vuoto, sei miliardi di persone starebbero nello spazio di una mela. Pensiamo di essere solidi, ma in realtà siamo un vortice di energia. Siamo ed emettiamo frequenza, attraverso i nostri pensieri, le emozioni, le convinzioni e ogni cellula".

Saper leggere la realtà in chiave ottimistica, sostiene l'attrice, ci consente di avere "un approccio positivo che provoca vibrazioni positive che impediscono di lasciarsi trasportare dagli eventi negativi". "Questa nuova consapevolezza - sottolinea - ci porta a fare un lavoro su noi stessi che funziona anche a prescindere da questa nuova visione della realtà".

"Ragionando in termini di frequenza e vibrazione - prosegue Cannata - possiamo più facilmente attuare delle tecniche di crescita personale che riescono concretamente a dare una nuova svolta alla vita. Il mondo subatomico ci ha rivelato che la coscienza produce effetti quantificabili sul mondo fisico. Le vibrazioni sono determinate dalla predominanza delle frequenze dei pensieri, delle emozioni e delle convinzioni".

"La realtà è il risultato della vibrazione che si è e che si emette. Il mondo esterno - aggiunge - non è che un riflesso, un risultato del proprio mondo interno, ed e' solo cambiando quest'ultimo, e la sua frequenza, che cambierà quello esteriore. Questo dà grande responsabilità, ma anche un'enorme libertà".

Un approccio che può essere utilizzato anche in un momento storico difficile come quello che stiamo vivendo, in cui la pandemia ha ripercussioni dal punto di vista psicologico "le vibrazioni possono giocare un ruolo centrale", spiega Cannata. "Io seguo pedissequamente le raccomandazioni consigliate dagli esperti, ma sto attenta a tutelare anche la mia mente. Mi informo, seguo gli aggiornamenti, ma non me ne faccio una malattia, un'ossessione. Cerco di non prestare un'attenzione morbosa ai dati del bollettino giornaliero e mi concentro su me stessa".

"Questa nuova prospettiva - conclude - ci insegna che ciò che ci accade sono segnali e conseguenze della nostra vibrazione, quindi messaggi e insegnamenti che la Vita ci comunica" conclude.