Queen's Speech: Brexit 31 ottobre priorità, tuteleremo chi resta

Londra, 14 ott. (askanews) - È iniziato con l'inevitabile accenno alla Brexit, a 17 giorni dalla fatidica scadenza, il Queen's Speech, il Discorso della Regina, nel quale Elisabetta II ha delinato il programma del governo conservatore di Boris Johnson davanti alle camere riunite.

"La priorità del mio governo è sempre stata quella di garantire l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea il 31 ottobre".

ha detto la monarca britannica, annunciando inoltre l'intenzione del governo di lavorare a una nuova partnership con l'Unione europea, basata sul libero scambio e una cooperazione amichevole"; i ministri britannici lavoreranno a nuove norme su pesca, agricoltura e commercio "cogliendo le opportunità che sorgeranno all'uscita dalla Ue". E per i cittadini europei che resteranno dopo la Brexit?

"Il mio governò resterà impegnato a garantire che i cittadini europei residenti, che hanno costruito le loro vite e dato molto al Regno Unito, abbiano il diritto di restare".

È una settimana decisiva per Regno Unito e Unione europea sulla Brexit, con un accordo "amichevole" che sembra possibile, come ha affermato il ministro degli Esteri e vicepremier irlandese, Simon Coveney:

"Un accordo è possibile, ed è possibile questo mese. Forse è possibile anche questa settimana, anche se ancora non ci siamo".