#Quellochesaremo, al via la campagna digital del MIUR

Cro/Ska

Roma, 4 dic. (askanews) - Chi saranno i cittadini di domani? Dove si progetta l'Italia del 2050? I palazzi in cui si decide sono solo quelli del Governo e del Parlamento o sono anche i licei, gli istituti professionali, le scuole? È la nuova campagna digital del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca dall'hashtag #Quellochesaremo. La campagna percorre i luoghi centrali in cui si forma il futuro della società.

A presentarla, questa mattina al MIUR, il Ministro Lorenzo Fioramonti alla presenza della Vice Ministra Anna Ascani e della Sottosegretaria Lucia Azzolina.

Le classi in cui ogni giorno i nostri docenti insegnano con passione sono "l'aula più importante del Paese", viene ricordato nel video della campagna. I team di ricercatori che in ogni ambito si distinguono a livello internazionale sono "la coalizione per il domani". I "banchi in cui si decide il futuro" sono le scuole e le università. I giochi di "palazzo" su cui è focalizzato il lavoro del Ministero sono i momenti ludici e di crescita che i tanti bambini e ragazzi trascorrono tra gli edifici scolastici.

La campagna è costruita sull'affinità semantica che lega alcuni termini delle istituzioni scolastiche e di quelle democratiche. Lanciata oggi sui canali social del Ministero con un video, proseguirà con card social e con il coinvolgimento di influencer e della vasta community digitale del Ministero di Viale Trastevere.