Questa estate oltre 96mila interventi Vigili del fuoco... -2-

Gtu

Roma, 13 set. (askanews) - Vasti e molteplici fronti di fiamma si sono concentrati anche in diverse aree della Sicilia e della Campania: le situazioni più critiche sono state registrate alle pendici del Vesuvio nei comuni di Ercolano, Torre del Greco e Pozzuoli, dove i vigili del fuoco hanno operato per diversi giorni con squadre a terra e con aerei.

In Puglia gli interventi più difficili sono stati sulle isole Tremiti, nel foggiano, in particolare nei boschi di San Domino, dove i vigili del fuoco di Foggia hanno lavorato con i colleghi provenienti da Campobasso, Pesaro e Ancona.

Forti criticità sono state registrate in Abruzzo, specie nell'aquilano. Dal 20 agosto diversi incendi hanno interessato le montagne del Morrone, il massiccio della Majella che sovrasta il comune abruzzese di Sulmona e le frazioni di Fonte D'Amore, Bagnaturo, Badia e Le Marane. Il dispositivo di soccorso abruzzese è stato rafforzato con sezioni operative fatte confluire dai comandi di Perugia, Pesaro Urbino, Bologna e Modena, non solo per spegnere i focolai ma anche per trasportare in zona impervia i vigili del fuoco e intervenire sulle fiamme via terra. Un intenso lavoro nella lotta agli incendi che è stato svolto dal corpo nazionale dei vigili del fuoco anche in molti territori della Calabria, della Toscana, della Sardegna e della Basilicata.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità