"Questa volta toccato il fondo", Romina Power contro trasmissione su figlia Ylenia

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Romina Power ha deciso di adire le vie legali nei confronti del programma spagnolo 'Lazos de Sangre' per quanto è stato raccontato nella puntata del 24 giugno scorso sulla famiglia Power-Carrisi e in particolare sulla figlia Ylenia. "Tre ore di inesattezze e di raccapriccianti ipotesi sulla scomparsa di sua figlia Ylenia", scrive la sua legale Lina Caputo in una nota.

Come spiega l'avvocato Romina Power, vedendo la puntata, ha espresso le seguenti parole: "Ho visto la trasmissione 'Lazos de Sangre' e sono sgomenta; quante persone hanno parlato di me, di Albano e di mia figlia Ylenia senza conoscere i dettagli, avanzando illazioni e fornendo dati errati. Nessuno mi ha contattato per conoscere la mia verità e la speculazione sul tema di mia figlia in Tv questa volta ha toccato il fondo e deve terminare una volta per tutte. Non sono ancora morta. Avrebbero potuto incontrarmi per intervistare anche me. Quando terminerà questo martirio? Da ora, si occuperanno della questione i miei legali".

''A seguito dell'accaduto e a tutela della famiglia Power-Carrisi informiamo che sono state intraprese le opportune iniziative legali nei confronti della trasmissione e del suo presentatore'', concludono i legali della Power.