In questi minuti l’aereo con gli ultimi italiani ed una cinquantina di afghani si accinge al decollo

·2 minuto per la lettura
Tommaso Claudi mentre salva un ragazzino
Tommaso Claudi mentre salva un ragazzino

Il console Tommaso Claudi lascerà Kabul con l’ultimo volo per l’Italia di oggi, 27 agosto, il cui decollo era stato fissato per le ore del primo pomeriggio e quel volo riporterà con Claudi una cinquantina di cittadini afghani e gli ultimi italiani. Poi il ponte aereo tricolore di fatto sarà un “ponte chiuso”. L’Hercules C-130 dovrebbe atterrare a Fiumicino nelle prime ore di domani, 28 agosto, dopo il consueto scalo presso lo spot di Kuwait City.

L’ultimo volo con Tommaso Claudi a bordo: con lui anche il coordinatore Nato Pontecorvo

A bordo di quel volo c’è quindi il neo promosso Console Tommaso Claudi, protagonista dell’iconica foto in cui è in bilico su un muretto per salvare un ragazzino afghano. Claudi era stato elevato al rango consolare dopo che il resto dei membri dell’ambasciata aveva lasciato l’Afghanistan nelle ore concitate dell’ingresso a Kabul dei talebani. Con lui ci sarà (c’è) il coordinatore delle operazioni presso l’aeroporto per la Nato Stefano Pontecorvo. La missione stabilita dal protocollo “Aquila”, per l’evacuazione di italiani e civili afghani collaboranti, è dunque finita.

Tommaso Claudi ultimo a prendere il volo che chiude il ponte aereo italiano

L’annuncio ufficiale viene direttamente dal titolare della Farnesina, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che spiega: “Tutti gli italiani che volevano essere evacuati sono stati evacuati dall’Afghanistan assieme a circa cittadini 4.900 afghani”. Intanto si aggiorna ed aggrava il bilancio delle vittime del doppio attentato di ieri, 26 agosto, nel settore Abbey Gate dello scalo aereo di Kabul: i morti sono arrivati a quota 85 e un altro fante di marina Usa sarebbe morto nella tarda mattinata di oggi, il che poterebbe a 13 il numero complessivo di marines uccisi nell’esplosione.

L’ultimo volo italiano con Tommaso Claudi mentre cresce il bilancio delle vittime degli attentati

L’Isis-K ha effettuato una seconda rivendicazione ufficiale lanciata in questi minuti da Al Jazeera English e il livello di allerta in queste ore è massimo perché si temono nuovi blitz suicidi. Superlavoro per l’ospedale gestito da Emergency a Kabul. Rossella Miccio, presidente della onlus, ha raccontato in una serie di dichiarazioni riprese da Open che “Le tre sale operatorie dell’ospedale hanno lavorato tutta la notte e l’ultimo paziente è stato operato alle 4 del mattino”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli