Questore di Milano sospende licenza a due locali per 15 e 10 giorni

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 lug. (askanews) - Venerdì scorso, il questore di Milano, Giuseppe Petronzi, ha decretato la sospensione di due licenze per la conduzione di esercizi commerciali ai sensi dell'art. 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. Lo ha riferito in una nota la questura del capoluogo lombardo, spiegando che sabato scorso, gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni hanno notificato la sospensione per 15 giorni della licenza per la somministrazione al Circolo sportivo "Agrisport" in via del Ricordo 58 dove, lo scorso 29 maggio, in occasione di una partita di calcio, fu accoltellato a morte il 38enne di origine peruviana Adrian Ybarraguirre Silva.

Lo stesso giorno, i poliziotti del commissariato Sempione hanno notificato al 30enne titolare del "Bar Afandina Narghilè", la sospensione della licenza per 10 giorni. "Il provvedimento - si legge nel comunicato della questura - si è reso necessario dopo i ripetuti interventi della polizia per le segnalazioni di schiamazzi e musica ad alto volume provenienti dal locale di via Monte Ceneri 71: in occasione di tre controlli, infatti, il titolare del locale, frequentato abitualmente da persone con gravi precedenti di polizia, non aveva osservato le norme anti Covid e, lo scorso 10 giugno, nonostante una sanzione con chiusura di 5 gg da poco comminata e ancora in corso, aveva continuato a somministrare cibo e bevande".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli