Questore Trieste: “Ingeneroso giudicare ora operato ragazzi”

Questore Trieste: “Ingeneroso giudicare ora operato ragazzi”

Trieste, 6 ott. (askanews) – “Mi crea disagio parlare a poche ore di distanza dalla morte di due colleghi di giudizi, perché in questo caso, significa dover emettere giudizi in ordine ai quali bisognerebbe disporre di informazioni complete e io ne dispongo in parte”. Il Questore di Trieste Giuseppe Petronzi ha replicato così a chi gli ha chiesto se l uccisione dei due agenti di polizia Pierluigi Rotta e Matteo Demenego all interno della Questura giuliana durante le operazioni di fermo di due fratelli accusati di furto potesse essere evitata.

“Non possiamo dire che sia assolutamente ordinario che ciò accada – ha aggiunto il Questore riferendosi al tragico evento – ma da qui ad andare a giudicare l’operato di due ragazzi ritengo che

sia ingeneroso in questa fase”.

Riguardo la vicinanza espressa della comunità triestina attraverso fiori, messaggi, mail e visite presso la Questura, Petronzi ha aggiunto che “abbiamo registrato e stiamo registrando una reazione compostissima – ha detto – ma particolarmente importante sia dalle istituzioni, da tutte le forze dell’ordine e che dai cittadini. Stiamo ricevendo tante mail da questa città triste e le preferiamo alla polemica”.