Quirinale: Bindi, 'è ora di una donna al Colle, Mattarella fa bene a dire no al bis'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 nov. (Adnkronos) – "È gratificata" dal fatto che qualcuno tifi per una sua salita al Colle, "devo dire che me lo sto gustando, siccome so che non accadrà, non sono neanche accompagnata dalla preoccupazione e dai polsi che tremano solo all'idea di dover ricoprire una responsabilità così alta". Così Rosy Bindi a La Stampa.

E Bindi è certa che anche quella di Silvio Berlusconi al Colle è una eventualità da escludere: "Non accadrà, credo che anche chi lo sta proponendo, sa che è necessario un profilo del presidente della Repubblica non sovrapponibile alla persona e alla storia di Silvio Berlusconi". Sarebbe l'ora di eleggere una donna? "Questo lo ripeto da anni fino alla noia. E trovo siano un'anomalia gli appelli in tal senso, dovrebbe essere normale prendere in considerazione questa ipotesi". Fa bene Mattarella a dire no al bis? "Vero che il secondo mandato non è escluso, ma tutto indica che la fisiologia stia nel farne uno solo".

Pensa sia realizzabile il campo largo che vuole costruire Letta contro la destra? "Sì, ma se si fa un'operazione politica e non elettorale". E Letta sta operando bene in questo percorso? "Mi pare di sì. E dopo di me, credo sia il migliore conoscitore di Renzi. Rivendico il copyright per essere quella che non ha avuto nessun cedimento nei confronti del renzismo, ci sono incompatibilità politiche e culturali". Cosa ne pensa di quanto emerge dall'inchiesta Open? "Che ci trovavamo di fronte ad atteggiamenti estremamente disinvolti e che feci bene a votare contro l'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli