**Quirinale: Boldrini, 'vicenda giudiziaria Berlusconi lo rende inadatto, ci ripensi'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 gen. (Adnkronos) – "La figura di Silvio Berlusconi non è la figura più indicata ad assolvere ai compiti del Capo dello Stato. Non lo è per una serie di ragioni, in primis la sua vicenda giudiziaria. Non credo costituisca un modo per creare un vero scambio tra i partiti, e spero vivamente che ci ripensi". A dirlo all'AdnKronos è Laura Boldrini, commentando la candidatura di Silvio Berlusconi alla carica di presidente della Repubblica.

"Mi auguro sottolinea la Boldrini- che ci sia un ripensamento da parte sia di Berlusconi che del suo partito. Anche perché mi pare che all'interno dello stesso schieramento di destra c'è chi ha sollevato delle obiezioni". Per quanto riguarda il candidato ideale, la deputata ha le idee chiare: "Io ho un identikit preciso della figura, uomo o donna che sia, che deve ricoprire il ruolo di presidente della Repubblica -spiega- Al primo posto deve essere autorevole, poi deve essere europeista, una persona il cui agire politico è stato ispirato sai principi della Costituzione, e la cui esistenza sia specchiata, irreprensibile ed esemplare, e che sia una persona antifascista come lo è la nostra Costituzione. Se poi si riesce a trovare queste caratteristiche in una donna, sono ben contenta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli