Quirinale: Calenda, 'governo si è inceppato, Draghi proponga patto fine legislatura' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Ovviamente sarà il presidente Draghi a dover definire l’agenda e proporla ai partiti. Il momento -scrive Calenda- è arrivato. Il capitale politico di Draghi non è illimitato e occorrerà tutta la forza del suo prestigio per imporre un’agenda sensata".

"E qui arriviamo al punto dirimente: la volontà del presidente del Consiglio di rimanere al suo posto o la sua legittima ambizione di andare al Quirinale. Sappiamo tutti che la questione vera per l’Italia non è 'garantire ma far accadere le cose. Abbiamo avuto ottimi presidenti della Repubblica negli ultimi trent’anni che non hanno però potuto evitare un declino drammatico del paese. La vera sfida – e la vera gloria – sta nella capacità di sbloccare finalmente un paese fermo da almeno tre lustri. E lo si può fare solo da Palazzo Chigi".

"Se per Draghi questa strada è praticabile allora è arrivato il momento che la esplori verificando con i partiti la possibilità di andare avanti. Prenda lui l’iniziativa subito perché di leader politici non sono in grado di farlo. Una mossa di questo tipo non precluderebbe l’elezione al Colle qualora i partiti rispondessero picche. Draghi dovrebbe insomma fare una proposta indecente per rimanere a Chigi. Al no dei partiti corrisponderebbe un percorso spianato per il Quirinale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli