**Quirinale: Ceccanti, 'con emergenza Covid votare nel Palazzo ma da remoto'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 dic. (Adnkronos) – Il Parlamento convocato in seduta comune per eleggere il Capo dello Stato è soltanto un seggio elettorale, quindi, vista l'emergenza Covid, sarebbe opportuno votare stando nelle sedi istituzionali di Senato, Camera e Consiglio regionale ma votando da remoto. A proporlo Stefano Ceccanti, deputato Pd e costituzionalista.

"A proposito di Quirinale -spiega- vi propongo qui una predica inutile dopo di che, come disse qualcuno, dixi et salvavi animam meam. Non capisco perché, vista l’evoluzione dell’emergenza virus, invece di ammassare più di 1000 persone nell'Aula di Montecitorio che in questo caso è solo seggio elettorale, e quindi senza problemi di dibattiti, ecc. non si possa far votare noi deputati con un pc, spalmati dentro varie sedi della Camera (per carità, tutti nel Palazzo), i senatori suddivisi in analoghe sedi dentro Palazzo Madama e i delegati regionali dal rispettivo Consiglio. Andrebbe deciso, ma lo so che non si farà".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli