Quirinale: Ceccanti (Pd), 'assenze non cambiano quorum, è più difficile superarli'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 gen (Adnkronos) – "Gli assenti non cambiano i quorum richiesti. Quindi più assenti ci sono, a regole immutate, più è difficile superare i quorum". Lo scrive Stefano Ceccanti, deputato del Pd, su Twitter a proposito dell'elezione del presidente della Repubblica da parte del Parlamento in seduta comune.

"Come grandi elettori siamo al momento 1007. Si aggiungerà di sicuro l'eletta/o del collegio di Roma 1. Non siamo sicuri che il Senato proclami Fabio Porta, a cui spetterebbe il seggio dopo la decadenza già avvenuta del predecessore", spiega il professore di Diritto pubblico comparato a 'La Sapienza' aggiungendo: "La maggioranza dei due terzi dei primi scrutini è di 672 con i 1007, sale a 673 con 1008 e resta a 673 con 1009. Quella assoluta è di 504 con 1007, sale a 505 con 1008 e resta a 505 con 1009".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli